Basta, vado a dormire!

Un libro scritto a 100 mani

“Basta, vado a dormire” è una emozionante raccolta corale di racconti scritta da genitori, parenti, operatori sanitari che hanno quotidianamente a che fare con il complesso mondo dello spettro autistico. Purtroppo, benché viviamo nella realtà della comunicazione di massa, ben poco si sa sull’autismo e ancor meno si immaginano le vite difficoltà, i costi, le offese e la mancanza di considerazione con i quali ogni giorno bisogna scendere a patti. Lo scopo di questo libro è dunque in primo luogo quello di informare, e inoltre quello di rendere partecipi i lettori di un grande progetto: fondare in tutta Italia delle case in cui i ragazzi possano sentirsi al sicuro, stringere relazioni, godere giorno dopo giorno di un diritto che ormai si dà per scontato: il diritto a una vita dignitosa.


Un libro scritto da cento mani, cento cuori e cento voci che diventano una voce sola

Genesi

Nasce "Basta, vado a dormire!" come risposta a tutte le chiacchiere inutili che si sono fatte sull'autismo il 2 aprile 2015. Dopo esserci lamentati un po', ci siamo riuniti in un gruppo segreto su Facebook con l'obiettivo preciso di portare avanti un progetto ben definto: descrivere tutte le sfaccettature dell'impatto dell'autismo sulla vita dei ragazzi e dei familiari. Così, ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo messo per iscritto tutto quello che abbiamo da dire. Niente piagnistei: non cerchiamo commiserazione. Vogliamo solo far comprendere quanto sia difficile, a volte estenuante, la nostra vita di genitori di ragazzi meravigliosi, che non conoscono la malizia e che sono la nostra croce e la nostra delizia. Noi li amiamo con tutto il cuore e soffriamo a vederli emarginati e discriminati. Questo libro vi descriverà anche le nostre ferite, dalla scuola che è completamente inadeguata a gestire i nostri ragazzi, fino alla crudezza di alcuni operatori della pubblica amministrazione. Gli autistici adulti non esistono. Finché sono minorenni sono previste attività riabilitative, ma allo scoccare della maggiore età finisce la scuola e c'è per loro il vuoto totale. Per alcuni di noi ogni giorno è una battaglia: i ragazzi crescono e noi diventiamo vecchi... E poi, cosa ne sarà di loro? Abbandonati dalle istituzioni, cosa può fare chi non ha la disponibilità finanziaria per procurarsi un respiro di sollievo?


Basta! Dobbiamo fare qualcosa!

Mi scrive una madre. Un'altra richiesta di aiuto che nessuno ascolta: - Sono disperata, Marco è andato fuori di testa ieri ho visto davvero Hulk! Mi ha stretto una sua mano sulla mia spalla, era seduto dietro di me sull'autobus, e mi ha presa e incollata al sedile. Ieri a scuola si è riempito di botte. In tre uomini non riuscivano a tenerlo per evitare si facesse male. Sono venti giorni che ha iniziato a dar fuori ...ha avuto la gengivite, poi l'otite, poi io gli sono svenuta davanti... Mi vede che non sto bene? Non sappiamo. Io sono spaventata, oltre al male per l'ernia ho anche questo dolore.. Se mi guardo allo specchio nn mi riconosco più! Rita, in questi giorni disfa il letto butta tutti i tappeti via e mi viene in mente il tuo libro, la tua vita!


Gli autori

Questo è un libro interamente social: non ci siamo incontrati di persona, abbiamo lavorato a distanza, scambiandoci i file sulla chat di Facebook o anche attraverso posta tradizionale. Stesso discorso per l'Editore Alessio Rega, Les Flaneurs Edizioni. Ci siamo parlati due volte per telefono. Tutti i contatti avvenuti tramite Facebook e posta elettronica.

Prefazione: Prof. Francesco Di Salle.

L'elenco completo degli autori, di cui alcuni preferiscono rimanere anonimi:

Alessandra M., Amaryllis, Anna Maria, Ugo Bartiromo, Alessandro Belmonte, Cristina Bonatti, Maria Carella, Daria Coppola, Zuelya Da Silveira, Carolina De Filippis, Ida, Nadia De Luca, Giovanna Donnarumma, Annalisa Faricelli, Emma Fausto, Felicita, Rita Francese, Fiamma, Rosanna Geri, Giulia, Loredana Leonardi, Gloria Lombardi, Luca, Mara Martino, Lucia Mitidieri, Nessuno, Lucrezia Recchia, Rosa, Muni Sigona, Taglia 48

Foto di copertina di una delle autrici: Mara Martino




Altre informazioni





2 Aprile 2015 - Viste trasmissioni su TV2000 e RAI3. Molte buone intenzioni, progetti pilota... Intanto si tagliano i fondi ai centri. Ragazzi come mio figlio Oreste (alias Ettore nel libro "La madre di Ettore") richiedono rapporto 1:1 di assistenza. Costo di 5.000 euro al mese presso un centro. Mai ci daranno nemmeno una piccola parte di questi fondi! Cosa può fare chi non può permettersi di organizzarsi da solo? Cosa ne è delle necessità sociali di questi ragazzi? Una volta un medico della ASL mi ha detto:- Signora, suo figlio è troppo costoso. Noi i soldi necessari non li abbiamo. L'unica cosa che possiamo fare è sedarlo. Questo è il destino che lo aspetta e che aspetta quelli come lui quando i genitori non ci saranno più o non avranno più le forze?

Aggiunge Annalisa - coautrice del libro - Le informazioni che cominciano a passare sull'autismo riguardano il mondo dell'infanzia, dalla diagnosi all' età scolare. Poi il NULLA totale! Forse per il 2 aprile 2016 riusciremo a far passare il messaggio che esiste anche un DOPO. Non solo, non é detto che il bimbo tranquillo di oggi non diventi un adulto distruttivo domani. Questo va spiegato anche a molti genitori che ti guardano con pietà pensando "...il mio non diventerà mai così....."

Acquista

Press the button


Di più su Rita Francese

Biografia

La madre di Ettore

Blog



Eventi

  • 1 Aprile 2016

    Palazzo di Città - Salerno - dalle ore 10 alle ore 12 una conferenza sul tema dell’autismo, con la partecipazione degli istituti scolastici e degli operatori del terzo settore. Giornata Mondiale della Consapevolezza sull'autismo. Il Comune di Salerno in collaborazione con le Politiche Sociali Ambito S5 e la Cooperativa Sociale Giovamente, organizza un evento di sensibilizzazione sulla tematica.
    interverranno: Il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, Interverranno: l’Assessore alle politiche sociali Nino Savastano, il Direttore delle politiche sociali Rosario Caliulo, il Presidente della Cooperativa Giovamente Luca Goffredo, la Pedagogista Rosa Mandia.
    Nel corso della conferenza sarà presentato il libro di Rita Francese "Basta, Vado a Dormire", un libro speciale scritto da persone speciali che raccontano storie speciali……
  • 02 Aprile 2016

    - Libreria Rodaviva Cava de' Tirreni, 0re 18.00 - Conduce Luca Badiali, Rita Francese e Emma Fausto presentano "Basta, vado a dormire!"
  • 22 Aprile 2016

    - Libreria La Feltrinelli - Salerno - Ore 18.00. Presentazione di "Basta, vado a dormire!"- con Rita Francese e Rosa Mandia, pedagogista. Conduce Edoardo Scotti - La Repubblica - L'attrice Mimma Virtuoso leggerà alcuni brani del libro. Con la partecipazione del coro Daltrocanto.
  • 12 Maggio 2016

    - Napoli - Scuola Media Via Caracciolo.